venerdì 21 dicembre 2012

L'Economista-Genio

Presero uno dei più grandi economisti del pianeta.
Lo fecero accomodare sulla poltrona più in alto del tempio,
gli portarono una tazza di caffè fumante e attesero un pò che lui,
forse il più grande economista contemporaneo, presidente onorario del club-dei-club, consulente delle maggiori aziende mondiali, suggeritore di governi, riassemblatore di stati interi, prendesse la sua suprema e saggia decisione per riassestare l'economia di quello "stato banana".
Passarono alcuni lunghi, interminabili minuti.
Egli, dall'alto dei suoi molti titoli onorifici, dall'alto della sua immane e prodroma lungimiranza, dall'alto del suo scranno, appena prima di terminare il suo caffè, ebbe un lampo di genio, preceduto da un fugace sussulto.
Fu allora che si decise a chiamare il suo segretario impersonale per dirgli, con voce quasi inudibile, queste sole poche parole:" ho deciso, tasseremo la casa, come mai non è stato fatto sinora!"
A seguito della comunicazione del segretario al Parlamento riunito in seduta plenaria, lì in trepidante attesa, scoppiarono gli applausi dai banchi aristocratici.
Fu così che lo stato-banana riprese il corso naturale delle cose, smarrito da tempo, mentre il grande economista fu osannato da tutti i giornali.



2 commenti:

  1. Invito - italiano
    Io sono brasiliano.
    Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
    ho anche uno, soltanto molto più semplice.
    'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
    Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
    'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
    E sto già seguendo il tuo blog.
    Forza, pace, amicizia e felicità
    Per te, un abbraccio dal Brasile.
    www.josemariacosta.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Josè, mi fa piacere che qualcuno dal Brasile legga una pagina dimenticata di un blog che scrivo, in fondo, quasi solo x me stesso. Buon Natale, ed ewwiwa il Brasil!

      Elimina